Vai a sottomenu e altri contenuti

Piano Paesaggistico Regionale

Approvato nel 2006, il Piano Paesaggistico Regionale è uno strumento di governo del territorio che persegue il fine di preservare, tutelare, valorizzare e tramandare alle generazioni future l'identità ambientale, storica, culturale e insediativa del territorio sardo, proteggere e tutelare il paesaggio culturale e naturale con la relativa biodiversità, e assicurare la salvaguardia del territorio e promuoverne forme di sviluppo sostenibile al fine di migliorarne le qualità. Il Piano identifica la fascia costiera come risorsa strategica e fondamentale per lo sviluppo sostenibile del territorio sardo e riconosce la necessità di ricorrere a forme di gestione integrata per garantirne un corretto sviluppo in grado di salvaguardare la biodiversità, l'unicità e l'integrità degli ecosistemi, nonché la capacità di attrazione che suscita a livello turistico. Il Piano è attualmente in fase di rivisitazione per renderlo coerente con le disposizioni del Codice Urbani, tenendo conto dell'esigenza primaria di addivenire ad un modello condiviso col territorio che coniughi l'esigenza di sviluppo con la tutela e la valorizzazione del paesaggio.

  • Repertorio del Mosaico dei beni 2014 Con Deliberazione 39/1 del 10 ottobre 2014 la Giunta Regionale ha approvato il repertorio del Mosaico dei Beni Paesaggistici aggiornato al 3 ottobre 2014
  • Normativa Il piano paesaggistico regionale persegue il fine di: preservare, tutelare, valorizzare e tramandare alle generazioni future l'identità ambientale, storica, culturale e insediativa del territorio sardo; proteggere e tutelare il paesaggio culturale e naturale e la relativa biodiversità; assicurare la salvaguardia del territorio e promuoverne forme di sviluppo sostenibile, al fine di conservarne e migliorarne le qualità

Clicca qui per accedere alla verifica dei vincoli presenti nel territorio tramite il geoprtale regionale


PROCEDIMENTO PER L'ACQUISIZIONE DELL'AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA

Gli interventi in zone soggette a tutela paesaggistica devono essere preventivamente autorizzati dall'Ufficio tutela del Paesaggio della Regione.

A seconda del tipo di intervento, il procedimento può essere ordinario o semplificato oppure nel caso di opere abusive, nei casi ammessi, può essere richiesta la compatibilità paesaggistica

Sono soggetti al procedimento semplificato gli interventi elencati nell'allegato 1 del DPR n. 139/2010, come recepito dall'articolo 3, lettera h-bis della L.R. n. 28/1998 e come modificato dalla L.R. n. 21/2011

link a sito regionale con modulistica per la richiesta di autorizzazione paesaggistica con procedimento semplificato

Sono soggetti al procedimento ordinario tutti gli interventi che non rientrano tra quelli previsti per il procedimento semplificato.

Link a sito regionale con modulistica per la richiesta di autorizzazione paesaggistica con procedimento ordinario

Sono soggetti ad accertamento della compatibilità paesaggistica gli interventi realizzat iin assenza di titolo abilitativo. L'accertamento può essere richiesto nei seguenti casi:

  1. Per i lavori realizzati in assenza o difformità dall'autorizzazione paesaggistica che non abbiano determinato creazione di superfici utili o volumi oppure aumento di quelli legittimamente realizzati;
  2. per l'impiego di materiali difformi da quelli previsti dall'autorizzazione paesaggistica;
  3. per i lavori comunque configurabili come interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria

Link a sito regionale con modulistica per la richiesta di Parere di accertamento di compatibilità paesaggistica

Link di riferimento

http://www.sardegnageoportale.it/index.php?xsl=2420&s=40&v=9&c=14482&na=1&n=10&esp=1&tb=14401

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto